venerdì 1 marzo 2013

Quousque tandem abutere, Beppe, patientia nostra?

ok m5s primo partito alla camera (dove votano i più informatizzati del paese) per poche decine di migliaia di voti. Il candidato di una coalizione del 30% è un fallito perché la gggente ha votato m5s mentre sembra che spariscano quei 10 milioni di persone che hanno votato giggi. Chiedono rispetto per quei votanti e dicono che questi altri (me compreso) sono degli idioti. Mi vengono a parlare di democrazia quando io almeno c'ho un segretario eletto e comunque alle mie primarie non si votava col click (poi mi dici che ai seggi nostri se fanno gli impicci, ma me devi venì a dimostrà che un click è più affidabile, quando mi cugino me mette 200 mi piace a questo post quando vuole, appena lo sparerò su facebook). Dicono a giggione di dimettersi da segretario di un partito cui non dovrebbero prestare attenzione o che dichiarano decotto (sempre 10 milioni di voti). Sono gli uomini del nuovo millennio, quello né di destra né di sinistra che annientano la pluralità e la dignità dell'idea diversa, del pensiero diverso. Non essere né di destra né di sinistra non è una cosa bella: il mondo è bello perché è vario, non perché è tutto uguale. Sono gli uomini del fare (a volte ricordano quelli che hanno chiuso lo scorso millennio), pragmatici e capaci che non parlano politichese, ma già gli ho sentito dire incostituzionalità: non voto la fiducia ma i temi si, esco dall'aula, mi faccio la giustifica, allora votassero loro il nostro (te faccio schifo per votarmi ma il voto mio te lo prendi), siamo orizzontali e siamo tutti portavoce ma al quirinale ci va il portavoce più portavoce degli altri, quello un po' più uguale tra di noi, col suo fido di cui si fida, perché siamo orizzontali per la parte di sotto ma verticali per il mezzobusto superiore (praticamente a 90°). Anima de frustrati da "il pallone è mio e ci gioco io", che però hanno solo il 25% di un pallone. No, non vi faremo giocare col nostro pallone, perché avete tutti storto il naso quando anni fa silvione disse che chi votava a sinistra era un coglione, però oggi non avete il benché minimo rispetto dei 26,5 milioni di italiani che non hanno Votato per Voi e nemmeno degli 11,5 milioni di elettori rimasti a casa. Io sono uno sconfitto che si candidava ad essere credibile per la maggior parte del paese: volenti o nolenti ci siamo riusciti. Grillacchio vaneggiava di un plebiscito malriuscito e non è riuscito ad essere credibile agli occhi degli "stufi", di quelli che a votare non ci andavano. La sconfitta di grillo è il 5% di astensione in più rispetto al 2008. Onore agli otto milioni e mezzo di persone che vi hanno dato fiducia, ma smettetela di monopolizzare il mio giramento di palle cercando una scappatoia in politichese per rimanere credibili senza perdere la faccia. Solo chi non fa, non falla: ora è il vostro turno, per il 25%.

CHIEDITI SEMPRE COSA E' BENESSERE