martedì 4 febbraio 2014

#famobreccia (and i'm giving it all, it ain't much i'm asking, if you want the truth, here's to the future)


Famobreccia ner core de la gente,
famobreccia e 'na guera 'ndipendente;
famobreccia su tutte quante ste mmonnezze,
sur fatto de Cerroni e su st'artre schifezze;

famobreccia ner muro che divide e che ferisce,
perché uno è a tintaunita e uno è fatto a strisce...
E si famobreccia su tutte 'e discriminazioni
famobreccia puro su 'e cementificazioni!


Famobreccia a parlà d'energia nòva pulita
sparagnamo euri, che la strada qua è n salita!
famobreccia perché io c'ho 'r core rotto

c'è sempre quarcosa per cui nun te pòi move
noi famobreccia perché risorta r sole
ché nun sopporto de nun pote' fa tutto!! 






Una società piena di barriere architettoniche, di muri ideologici e di impedimenti. Un mondo disgregato e una società sfilacciata da anni di berlusconismo, che ha visto lo scandalo fiorito nascere proprio nella regione Lazio. La logica del “tutti uguali” trascina verso il fondo ragazzi e volontari onesti, che questi fenomeni li combattono da sempre, che combattevano già i presupposti che avrebbe favorito il malaffare; trascina verso il fondo le energie migliori di questa politica che spesso può contare sul valore personale e sulla storia privata di centinaia di militanti. Dunque proprio adesso è il momento per quei militanti di mettersi in gioco, di candidarsi tutti quanti per rinnovare e finalmente rigenerare questo partito. E' necessario impegnarsi di più nei momenti di maggior difficoltà, perché si sappia che un modo diverso c'è di fare partito e di essere democratici, per incarnare la volontà di quegli iscritti e di quegli elettori che non vogliono rassegnarsi al non-voto e non vogliono rassegnarsi al qualunquismo che fa tabula rasa di esperienze e battaglie interne alla politica, nel recinto della democraticità. Combattute innanzitutto sul piano culturale e non su quello della grettezza. E' necessario rompere quel muro, fare breccia.
Io il 16 febbraio alle primarie aperte, sostengo Marco Guglielmo segretario del Pd regione Lazio. Se c'era bisogno di dirlo.

CHIEDITI SEMPRE COSA E' BENESSERE