sabato 5 novembre 2011

Sesso, droga e...

(pubblicata da Marco Lucci il giorno lunedì 30 novembre 2009 alle ore 16.43)

I nuovi casi sconvolgenti della cronaca nera romana si fanno fitti di intrighi e di sospetti. Siamo al più grosso scandalo del XXI secolo: politici, droga, sesso a pagamento,morti. Dopo lo scandalo Marrazzo infatti sembrava che tutto potesse risolversi in una disinvolta vita sessuale del governatore della regione Lazio e una "bravata" dei 4 simpatici carabinieri deviati che lo ricattavano. Caso vuole però che il pusher delle trans, quello che voleva spifferare più di qualche nome, quello che parlava di un certo parlamentare detto "chiappe d'oro", morì per una overdose (indotta?). La fidanzata del pusher (una trans), testimone delle ultime ore di vita del suddetto supertestimone, invece di essere messa sotto protezione ed interrogata dai carabinieri, è stata velocemente rimpatriata e ora chissà dov'è. Sia mai si dovesse scoprire che il pusher non è morto ma l'hanno ammazzato!

Casualmente poi ancora una notizia sconvolgente: un caso di furto anomalo nei confronti dell'amante stessa di Marrazzo, Brenda, che così non ha più il misterioso telefonino dei filmini e delle foto e dei numeri di cellulare... poco dopo la disfatta: evidentemente il telefonino non bastava, tanto che si è deciso che pure Brenda stessa doveva sparire. Così è stata drogata di alcol e psicofarmaci ed è stato appiccato l'incendio al suo appartamento, con lei dentro, che muore soffocata mentre il suo PC vientre trovato sotto l'acqua nel lavandino. Finto incidente, in realtà un omicidio premeditato. Anche questa ragazza sapeva troppo e poteva sputtanare più di qualcuno, quindi via i suoi attrezzi audiovisivi (macchina fotografica, cellulari, computer e chi più ne ha più ne metta) e fine della sua precaria esistenza. Il fatto che non si riesca a venire a capo di questa vicenda è emblematico: evidentemente è coinvolta qualche persona che PUO' insabbiare questa storia che l'avrebbe rovinato. Una persona POTENTE, dunque.

Forse questa è una di quelle misteriose storie che tra qualche anno sentiremo raccontare la sera da Lucarelli in Blunotte, una di quelle tipo Ilaria Alpi o come il delitto di Via Poma, una morte come quella di Pasolini o come quella di Luigi Tenco... insomma ci sono tutti gli ingredienti perchè la morte della trans Brenda e dello spacciatore Capasso, diventino un grande mistero italiano che come tale presto verrà insabbiato coprendo i veri responsabili. Ancora una volta ci sarà il sospetto dei Servizi Segreti Deviati e del Grande Vecchio potente di turno che deve essere protetto... ce la faranno passare come una storia di sesso, droga e mistero, quando ancora una volta noi sapremo che "loro" sanno cosa sta succedendo: ma che non vogliono farci sapere la VERITA'.

marco

CHIEDITI SEMPRE COSA E' BENESSERE