sabato 29 dicembre 2012

un sonetto malinconico

Cor còre gonfio de na sera
so 'nnato avanti 'na vita 'ntera,
ché puro s'amo finito a esse 'n due come s'era detto
a me l'amore m'è rimasto sempre 'm petto.

Che ssi puro m'avessero detto er finale
de sto giro troppo corto de giostra,
io me rivivrebbe tutto tale quale
solo pe' quer tutto ch'era 'a vita nostra.

Che ssi c'hai paura de falle male
certe cose te li tenghi drento,
 io 'nvece penzo tanto vale

succhisse er còre der momento
accettano 'nfonno e'rischio che divenghi solo 'n ricordo mio.
Pe' vive 'n attimo de vivo sentimento.




CHIEDITI SEMPRE COSA E' BENESSERE